Diritti Umani: l’ONU scopre e condanna Sultana Khaya

Disapprovazione del funzionario delle Nazioni Unite Mary Lawlor L’irlandese Mary Lawlor, relatrice speciale sulla situazione dei difensori dei diritti umani dell’ONU, dopo aver autenticato la veridicità delle immagini che circolano…

NATO: ieri il webinar “L’allargamento ad Est”

Si è tenuta ieri la videoconferenza organizzata dall’associazione Il Burbero sul tema “L’allargamento della NATO ad Est, tra rischi di guerra e ripercussioni sull’Europa”. Sono intervenuti all’evento il responsabile dell’organizzazione…

Per l’Europa è il momento di imporre sanzioni ad Haftar

Partner tossico   Dopo che il 10 febbraio la Camera dei Rappresentanti ha nominato l’ex ministro degli Interni Fathi Bashaga primo ministro, la Libia è caduta in una nuova pericolosa impasse:…

Marocco: le indagini dimostrano mai usato sistema Pegasus

E’ quanto ha appurato il tribunale di Parigi Il Marocco non ha mai usato il sistema di spionaggio Pegasus nonostante quanto sostenuto da alcuni media internazionali. A certificarlo è stato…

Mali: manifestazioni anti-sanzioni in Africa, Europa e Nord America

Nel corso della giornata di ieri hanno avuto luogo in Mali e in diversi paesi dell’Africa occidentale e centrale numerose manifestazioni contro le sanzioni imposte il 10 gennaio scorso ai…

Sudan: nuova bomba migratoria per l’Europa

Pur privo di confini terrestri o marittimi con paesi dell’Unione Europea, il Sudan potrebbe presto diventare una nuova fonte di flussi migratori diretti verso il Vecchio Continente. All’inizio di dicembre…

Verso le lezioni libiche: chi riunirà il paese?

L’Alta commissione nazionale elettorale libica lo scorso 24 novembre ha annunciato la lista provvisoria dei candidati alle elezioni presidenziali. Sono in tutto 73 ammessi e 25 respinti. Tra le candidature…

Libia: Erdogan riaccende il conflitto

Ankara rifiuta di ritirare le sue truppe dalla Libia: è la dichiarazione del leader turco Recep Erdogan durante il G20 di Roma. Una inquietante novità stranamente sottovalutata dai media che…

Mali: la partita adesso si sposta sulla convocazione delle elezioni

La Francia non sembra avere intenzione di mollare la sua presa sul Mali dopo il colpo di stato del maggio scorso. Lo testimonia il tenore dell’intervento del delegato di Parigi…

Il Mali si ribella al neocolonialismo francese

Un’analisi delle ragioni La situazione venutasi a creare in Mali dopo il recente colpo di stato militare testimonia la crisi dell’influenza francese in Africa. Un’ulteriore conferma è rappresentatoa dal recente…